.
.
  • .
    Albertville :
    + Histoires et légendes
    Albertville
    .
    • Sergio Palumbo | dernière mise à jour : 13/04/2005
    .
    Le armi di Albertville
    Sotto l'insegna Heraldica...
    Sergio Palumbo e André Armand per 123 Savoie
    Armoiries d'Albertville
    Armi sulla scalinata dell'entrata principale del Comune di Albertville
    Armoiries
    Le armi che decoranno la facciata grande salone d'onore del Comune
    Conflans : la Porte Tarine
    Conflans : la casa della spia ed il suo doppio cammino di tondo
    Conflans  la tour sarrasine
    Conflans : la torre sarrazine, fine del I2° secolo
    La grande place et le musée de Conflans
    La grande piazza ed il museo di Conflans
    Porte tarine
    Porta Tarine
    Cercando bene negli archivi comunali, dipartimentali, molti comuni in Francia, non senza un legittimo orgoglio, ribadiscono l'interesso di avere le loro armi.... Nella posta ufficiale, nei cartoni di inviti, alle inaugurazioni, eventi specifici nella vita della città, le armi ornano e segnano l'entità territoriale ! Se al giorno di oggi, le Comunità aggiungono, grazie alle grafiche ed al computer, modeli con le armi, i messaggi che passano alle generazioni dei concittadini hanno sempre un peso considerevole. Si tratta, effettivamente, attraverso le norme Heraldiches, di una valuta forte, di ricordare la vitalità, i valori morali di una città, attraverso uomini e donne che furono gli attori, animatori ed istanze decisionali.... Spesso, il stampatore su metallo, su smalti, ha evitato il sopraccarico delle ragioni di andare all'essenziale. Le armi, nella loro funzionalità di pretesa, di concessione, di patronato sono i segni o emblemi visibili di una sezione della storia di una città e delle famiglie... è un invito alla scoperta di una civilizzazione, di un modo di vita.... Dietro il mito delle armi, si nasconde lo specchio della nostra società, della sua rappresentatività, delle sue debolezze ma anche della sua dimensione!....

    " Le armi fatte dall'uomo e per l'uomo! " " le armi di Albertville sono state prese in modello alcuni anni fa su porta chiave dell'associazione " gli amici del vecchio Conflans ". Il padre Marius Hudry, in molti lavori, fra cui una targhetta pubblicata per il 15° compleanno della creazione di Albertville celebrato in I986, ha trattato della cronistoria e dell'originalità delle armi della città.... è un riassunto dei punti importanti del suo testo, che proponiamo, tenuto conto che inviterà gli internautes ed lettori ad approfondire la storia di Albertville e dei suoi abitanti.

    Nella logica della riunificazione dei comuni accanto a Conflans e l'ospedale, le armi di Albertville sono costituite a partire delle due città. Il padre Hudry segnalava che le armi di Conflans furono disegnata alla fine del I7° ed I8° secolo. Il 23 maggio I687, un scritto della duchessa Jeanne Baptiste di Savoia Nemours, regento, per suo figlio Victor Amédée II, ordinava di costituire una raccolta di tutte le armi che esistevano negli stati della Savoia (città, comuni, famiglie). Si affidò l'esecuzione a Gian Tommaso Borgonio...

    Le armi di Conflans sono quelle di Savoia con un segno distintivo. Per Chambéry, si aggiunse una stella; qui una torre. Ciò ricorda che Conflans, durante molti secoli, fu proprieta della casa di Savoia. Varie volte, la concedo in collegio elettorale : a Aymon di Savoia-Achaie da 1360 a 1364, ad Elena di Lussemburgo, moglie di Janus di Savoia, Conto di Ginevra ed a suoi discendenti a partire da 1485, a gradito di Savoia, Marchese di Saint-Rambert in I594, con creazione del collegio elettorale in contea, ed infine a Gérard de Watteville ed a suoi discendenti da 1621 a 1766. Quest'ultima infeodazione alzava il collegio elettorale in " marquisat " ed attualmente, la corona di marchese sopra l'ECU lo evoca. Aggiungiamo che l'arcivescovo di Tarentaise, avendo ceduto il suo titolo di conto, fu fatto principe di Conflans dal re Charles Emmanuel III in I769. Quanto al giro, il heraldista si è riferito ai titoli : nell'atto di I319 che metteva il conto di Savoia in possesso di Conflans, è precisato che Humbert di Conflans, rimette a Amédée V la " sua casa forte e torra di Pietra chiamata Nasine ". Vi occorre dunque di credere che la torre Nasine, che era vicino alla porta di Savoia, alla posizione attuale di una villa che predomina la salita di Conflans, è rappresentato simbolicamente nelle armi di Conflans.

    In I835, il segretario del comune di Conflans disponeva di due sigilli. L'ufficiale, inciso dalla valuta di Torino, portava la leggenda: " Citta di Conflans Alta Savoia " circondando le armi reali. L'altro aveva due forme. Il sigillo conservato al museo, è ovale e porta l'iscrizione " città di Conflans" che circonda le armi tali e quali sono apparse in quelle di Albertville. L'altra forma era circolare - si e conservato semplicemente l'impronta - e la leggenda portava in più " provincia dell'Alta-Savoia ". Sotto le due forme, questo sigillo trasmise l'errore héraldiche. Interpretando le ombre del suo modello, il stampatore messe il fondo rosso dell'ECU soltanto sulla parte diritta - il colore rosso o " di bocche " è rappresentato, convenzionalmente, con bande verticali.

    Le armi, che dicono essere dell'ospedale, appaiono soltanto verso I88I. Non avendo potuto ottenere in I8I4 il nome di Saint-Victor, nato in I824, quello di Charleville, il Consiglio dell'ospedale chiedeva in 1826 la concessione " di armi reale destinata a decorare la facciata del municipio ", lo scudo comporterebbe allo stesso tempo le armi della SAVOIA ed una valuta che esprimerebbe " la devozione della città alla dinastia dei suoi re ", ciò non si realizzo. In 1860, Albertville non aveva affatto armi.

    Il municipio fu costruito tra I864 ed I867 : si ebbe l'idea allora, di fissare sulla facciata, un segno alle armi della città. Si presero le armi di Conflans poiché erano sul sigillo che si è
    descritto più su e si uscì, secondo i raconti, di un cartone, un progetto vecchio di armi dell'ospedale. Si può dargli l'interpretazione seguente: " L'elemento principale del paesaggio è i fiumi apparsi dal blu (azzurro) che rappresentano convenzionalmente il bandi orizzontali della parte interna dell'ECU ", colando in mezzo alle montagne, segnate dal vuoto della parte superiore. Di questi fiumi proviene la prosperità della città, grazie al galleggiamento del legno, che si è voluto ricordare, con l'ancora di colore, non determinata (sera alla natura) e grazie all'estensione dell'agricoltura, ammucchia di colore giallo (d'oro) che ha seguito la diga dell'Isère ".

    Alla nostra conoscenza, né il Consiglio del sigillo del secondo impero, né il Consiglio dei funzionari, dipendendo dal ministero della giustizia della IIIza repubblica, non hanno reso ufficiale le armi di Albertville. Sull'argomento, il governo francese non era così esigente come quello del re di Sardegna. Nessuno ha mai protestato. Dopo più di un secolo d'impiego, queste armi sono diventate abituale.... Ma non sarebbe il tempo di apportare una correzione al blasone di Conflans: il fondo dell'ECU "di bocche" come nelle armi della Savoia ? Come la pratica della genealogia, lo studio delle armi, oltre al suo aspetto scientifico ed alle sue anomalie, simbolizza una bella sovrapposta e soprattutto " una passione condivisa "!

    .
    Albertville :

  • .
    Conflans Conflans

    Le vieux village de Conflans a conservé intacts ses maisons anciennes, son enceinte, son château restauré du XVIe siècle et sa silhouette caractéristique de vieille cité médiévale. De la terrasse de la grande roche, jolie vue sur le confluent de l'Arly et de l'Isère.

    .
    .
  • .
    Albertville Albertville

    Albertville, ville organisatrice des Jeux Olympiques d'hiver de 1992, se situe à l'entrée du Val d'Arly, du Beaufortain, de la Tarentaise, du Massif des Bauges et à proximité de l'entrée de la Maurienne...

    .
    .
  • .
    Le trésor de la Nore Le trésor de la Nore

    1892. Julien, héritier provençal ruiné, rêve de trouver le fabuleux trésor des Burgondes et des Nibelungen. Sa quête le mènera de Brignoles en Savoie, à Albertville. Un roman tiré de faits réels qui fait vivre les destins hors du commun de femmes et d'hommes, qui nous plonge dans l'Albertville de la fin du XIXème siècle......

    .
    .
  • .
    Château des Allues Château des Allues

    Dans le paysage de la Savoie, des plaines aux vallons en passant par les vertigineux sommets, s'accrochent entre tradition et modernité des habitations pleines de charmes et de mystères !... Au cours des siècles, ces éléments architecturaux pérennisent l'histoire de notre civilisation alpine...

    .
    .
  • .
    Fort de Montmélian Fort de Montmélian

    Dominant la ville de Montmélian, le fort veillait sur la frontière savoyarde face au Dauphiné. Du Moyen-Âge à l'époque moderne, il subit de nombreux sièges. S'il ne subsiste que quelques vestiges, la qualité du site permet de comprendre ce lieu stratégique pour l'ancien État de Savoie.

    .
    .

  • .
    Armoiries d'Albertville Armoiries d'Albertville

    Les armoiries de Conflans sont celles de Savoie avec un signe distinctif. Pour Chambéry, on ajouta une étoile ; ici une tour. Cela rappelle que Conflans, pendant plusieurs siècles, fut une châtellenie de la Maison de Savoie

    .
    .
  • .
    Montmélian Montmélian

    Située au carrefour de trois vallées différentes : La Cluse de Chambéry, La Combe de Savoie, La Vallée du Grésivaudan, la ville de Montmélian fut l'ancienne Capitale militaire des Etats de Savoie......

    .
    .
  • .
    Caveau des Augustins Caveau des Augustins

    Le caveau des Augustins, blotti sous la mairie de St-Pierre-d'Albigny témoigne de quatre siècles au cours...

    .
    .
  • .
    Histoires d'un soir Histoires d'un soir

    Mardi 8 juillet 2014 aura lieu la première représentation d’Histoires d’un soir 2014. Ce rendez-vous attendu des Albertvillois s’inscrit cette année dans le cadre de la commémoration du centenaire de la Grande Guerre.......

    .
    .
  • .
    Le Chartreuse Family Défi Le Chartreuse Family Défi

    La 2ème édition du Chartreuse Family Défi se déroulera le samedi 24 mai 2014 au village de St-André sur les communes des Marches et de Chapareillan, au cœur des vignobles du Parc Naturel Régional de Chartreuse.......

    .
    .

  • Notre-Dame des champs et des vignes

    Notre-Dame des champs et des vignes se situe sur la Commune de Chignin, au lieu-dit St-Anthelme. La statue a été érigée en 1897 pour lutter contre les ravages du phylloxéra.......

    .
    .
  • Lo storico destino di Conflans

    'Lo destino di una città s'inscriva in una logica giografia, che impone l'impianto del suo luogo. L'intervento umano modifica tristamente le cause naturale !...'. La storia di Albertville-Conflans, ci interpella con i suoi avvenimenti a colpi di magia...

    .
    .
  • Un cas de réforme à couper le souffle !

    Le journal Alp'Horizon a voulu vous raconter une véritable histoire qui s'est déroulée en 1835, lorsque Isidore, jeune résident de Conflans, demanda sa réforme du service militaire pour... mauvaise haleine.

    .
    .

.
.